Progetto per un appartamento a Milano

Cliente: Privato
Luogo: Milano
Incarico: Interior Design, Arredamento, Ristrutturazione d'interni
Categoria: Residenziale 

La richiesta del committente per il suo nuovo appartamento a Milano era di trasformare uno spazio dai caratteri anonimi in un ambiente personalizzato, in cui si evidenziasse l’esigenza di convertire un locale unico, costituito da un’ampia zona giorno, in 3 zone ben distinte: la cucina, il salotto e la zona studio/palestra.

150814_MCH_Render Zona Giorno

La prima cosa che abbiamo fatto è stata quella di ridistribuire gli spazi interni attraverso il design di elementi architettonici e decorativi ad hoc: una libreria costituita da tubolari in acciaio di recupero e assi grezze in legno, perfettamente in linea con il parquet in teak, separa la zona relax da quella studio in modo netto senza influire sulla luminosità all’ambiente; il rivestimento in mattoni dipinti di bianco, corredata da lampade in ferro battuto, regala allo spazio un tono vagamente industriale come in un loft newyorkese.

Ulteriore distinzione tra gli elementi che compongono lo spazio è data dalla diversificazione del pavimento che, incontrando la zona pranzo/cucina, si trasforma in un patchwork irregolare composto da cementine  dai colori neutri (beige, taupe ed antracite). A conclusione di tutto, la parete su cui si addossa la cucina è stata ipotizzata color reflecting pond – dalla palette Pantone SS 2015 – in tono con gli hotspot del resto dell’arredo, in modo da conferire un’ulteriore separazione per distinguere la zona pranzo.

Per la camera da letto abbiamo scelto un arredo dal tono grigio con riflessi caldi, dal carattere moderno, sdrammatizzato da una parete color biscay bay – sempre dalla palette Pantone SS 2015; elementi che richiamano la natura, quali gli abat-jour Monkey Lamp di Seletti e i punti luce a sospensione Luna di In-Es, ammorbidiscono i profili regolari degli arredi e donano all’ambiente un tono più confortevole.

150814_MCH_Render Zona Notte

Dalla planimetria è ben visibile l’incastro tra parquet e cementine, l’elemento più caratterizzante del progetto.

Per la zona bagno è stata prevista la sostituzione/spostamento dei sanitari esistenti con equivalenti in ceramica bianca dalle dimensioni più contenute in modo da consentire un accesso più ordinato alla doccia walk-in in basaltina a listelli verticali.pianta

Lo spazio è stato organizzato in modo tale da avere la massima resa, gli arredi sono stati disposti in modo da non saturare l’ambiente ma da avere comunque a disposizione elementi contenitore essenziali alla fruibilità dell’appartamento.

materiali2

Ecco allora una carrellata degli elementi scelti per il progetto d’arredo con il relativo prezzo, assolutamente contenuto nonostante la qualità e l’originalità degli stessi.

arredi1

arredi2

Category: Ristrutturazioni

0 2